Un Pensiero per Antonio Boccuzzi

Spread the love

antonio-boccuzziAntonio Boccuzzi, ex dipendente Thissen, scampato alla morte nel famoso incidente (ed eletto proprio per questo), ieri ha votato (proprio lui) il Jobs Act. Sui social network ha ricevuto molti “pensieri gentili” da parte di persone che stigmatizzavano questa sua scelta.

Il problema non è dissociarsi da chi offende o minaccia (che sono cose da non fare mai), ma di valutare atti concrete e le persone. E su questo, non ho alcun dubbio e problema a manifestarle tutto il disprezzo verso la sua persona. Lei è la vergogna degli uomini e dei politici. Proprio Lei che vota questo Jobs Act, mi fa capire che non c’è limite al ridicolo: e Lei ne è un degno rappresentante. Senza rancore, ma si dimetta. Faccia questo atto di buon senso e di dignità (ma non lo farà mai…. e comoda la poltrona che ha sotto il culo, vero?)

Il Jobs Act, così come è, è una TRUFFA. Serve solo ad aziende come la FIAT (vero Marchione? bravo il tuo “amico” Renzi…). Pensare di aiutare il mondo del lavoro e diminuire i disoccupati, togliendo i pochi diritti esistenti, è pura follia ed è anche disonesto. I giovani continueranno a non trovare lavoro, saranno sempre più precari e i 50enni che hanno perso il posto, possono anche suicidarsi. Ma è così difficile da capire che la strada da seguire è altra? E’ così difficile da capire che un uomo senza lavoro non ha dignità?