Lettera aperta agli Attivisti del M5S

Spread the love

lettera aperta agli attivisti del m5s

Ho letto in rete (su questo blog ed in facebook) commenti incredibili.
Ho ricevuto per mail una petizione in cui mi si chiede di firmare per le dimissioni di Beppe Grillo.
Ho letto dichiarazioni di qualche deputato M5S, che chiede le dimissioni di Beppe.
Ho letto critiche per l’incontro che Grillo ha fatto con Nigel Farage (come ad esempio Giulia Sarti, che stimo tantissimo, ma che in questo caso ha preso una topica colossale). Giuliaaaa, mi diresti con chi faresti un accordo in Europa? Li trovi tu altri 6 partiti/movimenti che condividono al 100% le nostre idee?? Proprio tu non hai fiducia in Beppe??
A costoro io dico semplicissime parole:
“Ma vi siete bevuti il cervello???”
Questi imbecilli non hanno ancora capito che a Beppe dobbiamo tutto (e fiducia massima soprattutto in questo momento) e che senza Beppe noi prendiamo meno di Scelta Civica, non raggiungiamo neanche lo 0,5%!
Questo approccio disfattista è assolutamente distruttivo e demenziale.
Currò, carissimo deputato, la fai tu la campagna elettorale? Ma sei assolutamente ridicolo!
Ma perchè dobbiamo farci del male? Perchè dobbiamo rasentare la stupidità e il masochismo?
Chi critica Beppe è assolutamente in malafede e vuole solo il male del nostro Movimento.
Io in rete sto facendo il mio dovere di attivista cittadino, con tutto l’impegno possibile ed anche di più, e non accetto che questi distruttori ed untori distruggano il nostro sogno di libertà e civiltà!
E mi andrebbe di prenderli a calci nel culo (e non sono un violento).

In alto i cuori!

  • Rosa De Luca

    Sono totalmente d’accordo caro admin

  • Claudio Sperduti Rampini

    Machiavelli,
    un grande italiano, scrisse che il fine giustifica i mezzi. Quali sono i nostri
    obbiettivi?
    1)
    uscita dall’euro;
    2)
    ridimensionamento del potere di Bruxelles;
    3)
    levare i vincoli che ci impediscono di determinare la nostra politica
    economica.
    Senza un’alleanza con Farage sarebbe impossibile agire in modo efficace, questa e’ la
    verita’.
    Capisco la difficolta’ del momento, ma dobbiamo essere lucidi se vogliamo cambiare le
    cose, senza puzza sotto al naso: Farage e’ stato l’unico finora che ha vigorosamente combattuto
    questa euroburocrazia che ci sta uccidendo. Come disse Montanelli turiamoci il naso e…avanti con Farage, se vogliamo aiutare l’Italia. Italia, seconda potenza manifatturiera in Europa, che, con queste elezioni, e’ stata la nazione che piu’ di tutte si e’ inchinata alla Germania, che non aspettava altro per continuare a distruggere la nostra industria! Ma come fate a non capire? Non e’ il momento di fare gli schizzinosi, bisogna fare un CLE (comitato liberazione europea), come fu creato il CLN contro la Germania, ove c’erano tutti, dai comunisti ai liberali; adesso bisogna unirsi per combattere il nemico comune, poi ognuno per la sua strada.
    Fare gli schizzinosi sarebbe folle!

    claudio sperduti rampini